Come accendere la luce della creatività

Come accendere la luce della creatività

Immagina la luce di una bella giornata di sole …all’improvviso le nuvole si addensano e ti ritrovi un cielo cupo sopra la testa. Il temporale scoppia e non ti lascia il tempo di ripararti. La pioggia batte inesorabile ed è capace di andare avanti per ore senza fermarsi…

La natura si esprime cosi’ con energie opposte : una forza creativa, splendente, e una forza distruttiva, devastante.

La stessa forza creativa è in noi, con luce e ombre. Il segreto è riuscire a connettersi alla forza creativa luminosa, cercando di arginare la forza distruttiva dentro di noi.

Come facciamo a sapere se la nostra forza è creativa o distruttiva ?

Ecco i segni della forza distruttiva 

  • Ti trovi spesso a dire « devo »  o « bisogna fare »
  • Se iperattiva e poco recettiva
  • Hai sempre pensieri a non finire
  • Non hai un buon rapporto con il tuo corpo
  • Puoi passare dalla ipersensibilità alla iper-rigidità
  • Non riesci a gestire le emozioni a volte sei isterica, a volte sottomesso.
  • Ti senti spesso tra alti e bassi, rigidità totale o encefalogramma piatto
  • Non agisci
  • I tuoi progetti restano ben nascosti, sotto terra e senza luce.
  • Non riesci a trovare la forza per fare un passo verso le tue aspirazioni
  • Sei confuso e non riesci a capire quali siano le tue aspirazioni

Ecco i segni della forza creativa 

  • I tuoi devo sono rimpiazzati dai « voglio fare… »
  • Ti concedi momenti di riposo
  • Ti senti bene nel tuo corpo
  • Senti che riesci a fare passi per la tua crescita personale
  • Sei in contatto con i tuoi bisogni
  • Sei in contatto con le tue emozioni
  • Sei all’ascolto di te stesso e degli altri

Per accendere la luce della creatività non bisogna usare solo l’intelletto, ma il corpo tutto intero.

Uno degli stereotipi piu’ diffusi della creatività è che si tratti di un’attività intellettuale. Non è vero. La creatività è anche corpo, presenza del corpo e uso del corpo.

La nostra energia, l’alternanza sonno-veglia, la capacità di modulare tensione e rilassamento influiscono sulla creatività

Il corpo, con I suoi 5 sensi, è un’intera macchina creativa.

Per essere creativi bisogna partire dal corpo, amarlo, ascoltarlo. Concedersi sia momenti di attività che riposo. Solo cosi’ si può’ creare spazio alla luce e alla forza creativa per esprimersi

Caterina Luchetti
Caterina Luchetti

Insegnante di Qi Gong, Meditazione e Life Coach. Sono Marchigiana e vivo a Nizza da più’ di 14 anni. Il mio percorso è il risultato di tanti incontri e di una sola morale « Nulla accade per caso ».
e-mail: caty.slowlife@gmail.com

Find me on: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *