Come funziona la riflessologia plantare

Sempre più negli ultimi tempi si sente parlare di riflessologia plantare. Di cosa si tratta? Come funziona ?

Riflessologia plantare

La riflessologia plantare è una tecnica manuale secondo la quale ogni parte dell’organismo è in risonanza con una zona specifica del piede. Su quest’ultimo si riflette in miniatura il nostro corpo con i suoi organi, ghiandole e parti.

La riflessologia plantare permette di agire sull’organismo intero attraverso l’intermediario dei piedi. 

Ecco la cartografia del corpo sui nostri piedi

mappa piedi riflessologia
  • La faccia dorsale del piede corrisponde alla zona toracica con i muscoli intercostali e il sistema linfatico superiore. Più in basso, avvicinandoci all’articolazione della caviglia, abbiamo la proiezione dei muscoli addominali e dei gangli inguinali.
  • La faccia plantare del piede, raggruppa gli organi interni come il cuore, i polmoni, l’apparato digestivo e l’apparato urinario. Tre linee orizzontali servono di riferimento al posizionamento di queste zone riflesse.
  • La faccia mediana riflette la colonna vertrebale che parte dal tallone fino ad arrivare all’alluce. Nel tallone, in questa faccia interna, si trova la cavità pelviana con una parte del sistema genitale.
  • Sulla faccia laterale del piede, ritroviamo i membri inferiori e superiori, le articolazioni del ginocchio e della spalla.
  • In corrispondenza del tallone, si trova il nostro bacino con una parte del sistema genitale.
  • La testa e il collo sono proiettati nelle dita del piede

Realizzando delle pressioni con le dita su queste zone corrispondenti, inviamo delle informazioni al corpo affinchè ritrovi il suo equilibrio naturale e la sua vitalità. 

Il buon funzionamento del corpo umano si regge sull’equilibrio fra gli organi che lo compongono. Un disfunzionamento in una sua parte, provocherà una ripercussione in una regione che ha una relazione con la parte colpita.

Ricreare l’armonia tra le varie parti del corpo, è compito del riflessologo che tratterà il problema considerando il sintomo e le cause.

Agirà sulla zona colpita dal problema e sulle parti che hanno una relazione con essa perchè ne sono la causa o perchè sussiste un legame fisiologico.

Per esempio Claudio soffre di colite. Vale a dire un’infiammazione della mucosa del colon che si traduce con dolori intestinali e addominali. In questo caso il colon sarà la zona diretta, ovvero la zona che si rapporta ai principali sintomi e alle regioni implicate.  Le zone cosidette di aiuto correleranno il lavoro di ripristino dell’armonia nel corpo e saranno :

  • l’intestino tenue vista la sua vicinanza e il suo stretto rapporto con il colon 
  • le ghiandole surrenali, grazie alla loro azione antinfiammatoria gestita dall’ ormone cortisolo, e l’ipofisi, ghiandola maestra che stimola le surrenali 
  • il diaframma, muscolo della respirazione, importante per la sua azione di rilassamento sui muscoli addominali 
  • il sistema nervoso, perchè regola la digestione grazie all’azione dei muscoli involontari.

La seduta di riflessologia plantare prende in considerazione il problema nella sua globalità. E’ una tecnica dolce e non invasiva, piacevole anche per i suoi movimenti di rilassamento sul piede.

Adatta a tutti e senza limiti di età.

Serena Rizzello
Serena Rizzello

Di formazione letteraria, ho lasciato Genova, la mia città natale, per insegnare italiano in Francia. La mia crescita personale ha coinciso con la scoperta delle discipline naturali.
Riconoscendo l’importanza delle tecniche corporee sul benessere psico-fisico, ho voluto formarmi ai massaggi e successivamente alla riflessologia plantare. Ho quindi aperto uno studio a Nizza in cui potere esercitare queste professioni. E-mail : srizzello77@gmail.com

Find me on: Web | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *