La stanza dei tesori e le 3 meditazioni chiave del Qi Gong

La stanza dei tesori

La stanza dei tesori era a portata di mano ma Daiju non lo sapeva quando decise di andare dal Maestro Baso, in Cina. 

«Che cosa cerchi?». Domando’ Baso.  «L’Illuminazione» rispose Daiju. «Hai la tua stanza del tesoro. Perché vai in giro a cercare?» domandò Baso. Daiju replico’ incredulo: «Dov’è la mia stanza del tesoro?». Baso rispose: «Quello che stai domandando è la tua stanza del tesoro». Daiju fu illuminato e, da quel momento, esorto’ sempre i suoi amici: aprite la vostra stanza del tesoro e usate quei tesori.

La filosofia taoista parla di una mappa dei tesori nascosta nel corpo  e il Qi Gong, la disciplina corporea della medicina cinese, indica con precisione i luoghi dei tesori e come usarli.

Quali sono le 3 stanze del tesoro e cosa contengono 

  • La prima stanza si trova nel basso ventre e contiene il Jing. Energia associata al corpo, ai tessuti e al sangue. Si tratta della materia della sostanza che mantiene e rende funzionale l’essere umano. E’ l’essenza della vita.
  • La seconda stanza si trova in mezzo al petto e contiene il Qi. L’energia del respiro che attiva le funzioni vitali. E’ composta da un ritmo e mantiene tutta la forma. Qi è tutta l’aria sia dentro di noi che attorno a noi. 
  • La terza stanza si trova sulla fronte, all’incrocio delle sopracciglia, e contiene lo Shen. L’energia dello spirito e della coscienza. E’ l’insieme delle attività mentali, intellettuali e spirituali. Nei testi antichi lo Shen è governato dal cuore,  Imperatore di tutti gli organi interni e sede della Coscienza.

Le 3 meditazioni chiave per aprire le stanze dei tesori 

  • La meditazione dell’albero apre la stanza del Jing, l’energia materiale. E’ una meditazione statica in piedi : le gambe sono divaricate, le ginocchia leggermente piegate e le mani sono posizionate di fronte al petto come se si stesse abbracciando il tronco di un albero. La respirazione è lenta e tutto il peso del corpo deve scendere pian piano verso il basso per cercare terra e radici. Questa posizione puo’ essere tenuta dai 5 ai 45 minuti.
le meditazioni del Qi gong chiave della stanza dei tesori
  • La meditazione del lago apre la porta del Qi, energia del respiro. Siedi in un posto tranquillo, chiudi gli occhi e visualizza un bellissimo lago al centro del petto. Senti l’energia dell’acqua limpida e calma…Respira e goditi questo momento di tranquillità
  • La meditazione del faro apre la porta dello Shen, energia intellettuale e spirituale. Siedi in un posto tranquillo chiudi gli occhi e visualizza la luce di un faro, proprio all’incrocio delle sopracciglia. Ad ogni respiro questa luce diviene piu’ intensa, fino ad illuminare la stanza

Una volta aperte le stanze ecco i benefici

  • Maggiore vitalità
  • Energia regolare
  • Mente, emozione e spirito piu’ calmi

Creatività, calma e forza fisica sono gli elementi giusti per una vita piena, ricca, in cui possiamo riconoscerci.

“Aprite la vostra stanza dei tesori e usateli”

Caterina Luchetti
Caterina Luchetti

Insegnante di Qi Gong, Meditazione e Life Coach. Sono Marchigiana e vivo a Nizza da più’ di 14 anni. Il mio percorso è il risultato di tanti incontri e di una sola morale « Nulla accade per caso ».
e-mail: caty.slowlife@gmail.com

Find me on: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *