L’ultima fatica di Padre Gil Florini, sacerdote, cantante, manager e scrittore

Padre Gil Florini

Nel cuore di Nizza troviamo il Forum Jorge Francois, uno spazio culturale, sociale e solidale ubicato nel piano interrato della chiesa di St-Pierre d’Arène.

Il progetto è volto a sviluppare valori di solidarietà, legami sociali e di scambio tra le persone. Soprattutto fare coesistere attorno a questa iniziativa tutte le categorie sociali e tutte le generazioni. Lo spazio è stato concepito per consentire numerose attività, volte a favorire la solidarietà in modo utile e, perchè no, divertente.

Gli spazi sono grandi ed accoglienti, ristrutturati di recente con attenzione e cura. Tutto ha inizio da uno dei sacerdoti della chiesa, Padre Gil Florini, ben conosciuto nel quartiere per le numerose iniziative culturali e religiose pensate per attrarre molte persone negli spazi della chiesa di St-Pierre d’Arène. Ebbene padre Florini, ex marinaio, cantante ed appassionato di musica, si chiedeva come utilizzare i grandi spazi sottostanti alla chiesa e praticamente vuoti. Con la sua capacità di negoziatore unita alla sua determinazione è riuscito a farsi dare importanti contributi dalla Mairie de Nice e dal Département des Alpes-Maritimes per i lavori di ristrutturazione degli spazi nel piano sotterraneo.

Cos’è riuscito a realizzare Padre Florini:

un grande ristorante che offre da lunedi a venerdi a pranzo un menù semplice cucinato sul posto. Entrée, piatto, dessert e caffè a 11 euro. Soprattutto un ristorante solidale dato che offre un salario a sette persone che hanno perso il lavoro oltre ad offrire loro un corso di formazione. Offrire un pasto caldo a cittadini bisognosi e favorire la socialità di persone altrimenti isolate, seguite da volontari. Naturalmente chiunque può pranzare nello spazio accogliente. Il ricavato va in parte a finanziare azioni di aiuto per il lavoro dei meno abbienti.

Photo dal sito: il ristorante

Un teatro con 145 posti per spettacoli di danza, musica e conferenze. Oltre al calendario consultabile nel sito, il teatro può essere affittato a gruppi e compagnie che necessitano di un luogo appropriato.

Photo dal sito: il teatro

Una sala polivalente per conferenze, riunioni di lavoro, presentazioni di opere artistiche o atelier. Spazio di oltre 250 metri quadrati, che può essere allestito anche con tavoli per mangiare.

Photo dal sito: la sala polivalente

Per finire una galleria d’esposizione che utilizza gli spazi del ristorante alle cui pareti si trovano quadri, stampe ed acquerelli degli artisti che desiderano proporsi.

Photo dal sito: lo spazio espositivo

Sicuramente Padre Florini è ora soddisfatto di ciò che ha realizzato. Nel quartiere è apprezzato non solo come uomo di chiesa ma, soprattutto, per la sua capacità di attrarre le persone verso la religione con mezzi originali come la musica, le conferenze, le iniziative solidali… L’ultima opera del nostro instancabile sacerdote è un libro: “Quello che un Curato non può dire”. Liberi proponimenti sotto forma di intervista. Nota di costume: molti ristoratori della zona hanno firmato una petizione perchè ritengono che il ristorante solidale faccia loro concorrenza sleale. Pensate che Padre Florini si sia spaventato? Nemmeno per sogno, non è arretrato di un millimetro e li ha invitati a fare meglio il loro mestiere. Lui si deve occupare di servire il suo gregge e risponde solo al suo Capo in cielo.

La Redazione
La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *