Meditare con il Qi Gong è piacevole e ci rende felici

meditare con piacere con il Qi gong

Meditare è un anti- stress ma che fare quando accade il contrario ?  Quel tappetino « ci sta stretto », l’immobilità, il silenzio e la mente che non smette di chiacchierare che stress…questa meditazione.

« Non sono fatto per meditare » è una frase che sento spesso. I vari tentativi di meditazione falliti provocano frustrazione. Ma dire non sono fatto per meditare è come dire « Non sono fatto per respirare »

La meditazione non è altro che la consapevolezza della propria respirazione. In altre parole rendersi conto del proprio respiro, di quel flusso che « va e viene » e ci culla come una danza.

Non è vero che non sei fatto per meditare. E’ vero che non hai trovato il metodo giusto.

meditare è piacevole come una danza

Esiste un metodo piacevole come una danza. Un metodo che usa il respiro come ritmo del movimento. Un metodo che accompagna il corpo e la mente in uno stato di rilassamento profondo…una vera e propria meditazione.

Questo metodo si chiama Qi Gong ed è una Meditazione in Movimento. 

“Qi” significa energia e “Gong” esercizio.  Questa antichissima pratica cinese ci insegna il piacere della meditazione.

Perchè il Qi Gong è una meditazione in movimento

  • La concentrazione è sul respiro. Tutto il corpo è focalizzato sull’unica azione della respirazione che diventa parte centrale della pratica.
  • Il movimento segue il respiro. Chi vede il Qi Gong per la prima volta mi chiede come faccio a fare movimenti cosi’ lenti. In realtà i movimenti seguono il respiro e il rilassamento del corpo. Se sono ancora agitata il movimento sarà piu’ veloce, se sono rilassata il movimento seguirà lento il flusso del mio respiro. 
  • Si entra in uno stato Zen. Seguendo il flusso della respirazione corpo e mente entrano in uno stato Zen di completo rilassamento
  • Il tempo sparisce. Quando siamo sul tappetino, anche solo 15 minuti, il tempo non passa mai. Con il Qi Gong il tempo vola e siamo sorpresi di aver meditato con tanto piacere anche un’ora.
meditare è entrare in uno stato Zen
  • Lo stress si abbassa. Nello stato di rilassamento lo stato di vigilanza del cervello e del corpo si abbassano. Il cervello comincia a produrre dopamina e tutto il corpo entra in uno stato di benessere unico.
  • Le intuizioni aumentano. Corpo e mente rilassati creano lo spazio per il nostro « Sesto senso ». Quella profonda saggezza del corpo che siamo abituati a far tacere con la nostra logica e razionalità. 
  • La nostra vita cambia. La connessione profonda con la nostra energia interna diventa un appuntamento imperdibile per entrare in contatto con la saggezza profonda del corpo. Allora il cambiamento diventa naturale e piacevole. 

 

Caterina Luchetti
Caterina Luchetti

Insegnante di Qi Gong, Meditazione e Life Coach. Sono Marchigiana e vivo a Nizza da più’ di 14 anni. Il mio percorso è il risultato di tanti incontri e di una sola morale « Nulla accade per caso ».
e-mail: caty.slowlife@gmail.com

Find me on: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *