Noci del sapone, le qualità nel rispetto di corpo e capelli

Noci del sapone tutte le qualità per i nostri capelli
Photo Joy Deb

Noci del sapone per lavarsi in capelli ? In realtà non è stata una mia idea ma il suggerimento della mia parrucchiera che ne vantava le qualità. Impossibile non informarsi, non andare alla caccia e soprattutto provare. 

Perché provare:

Lavoro sull’ascolto, sul rispetto del mio corpo e ho scelto di prendermi cura di me con prodotti naturali. Ho deciso di usare sempre meno prodotti chimici per aiutare il mio corpo a stare meglio. Avevo una fastidiosa dermatite al cuoio capelluto e da quando uso questo shampoo è letteralmente sparita

Ecco cosa ho scoperto :

Le noci del sapone, termine botanico Sapindus Mukorossi, sono utilizzate da millenni in Oriente per lavare il bucato e non solo. Sono il frutto di un tipo d’albero del sapone indiano che a contatto con l’acqua sprigiona la saponina. Hanno proprietà detergenti e antibatteriche e sono un ottimo shampoo, facilissimo da fare in casa.

La prova e la ricetta

Prima di provare ho dovuto superare i miei pregiudizi :

  • lo shampoo naturale non funziona
  • è difficile da fare
  • la preparazione richiede tempo

Tutto falso: shampoo facilissimo da fare, il tempo è lo stesso per fare del the e il risultato è spettacolare.

Ingredienti

  • 6/10 noci lavanti
  • 1,5L d’acqua

Se avete i capelli corti 1,5L vi servirà abbondamentemente per 3/4 shampi. Con i capelli lunghi farete almeno 2 shampi. Vi consiglio di provare con la lunghezza dei vostri capelli per capire la quantità/dose personale

Procedimento:

Si tratta di relizzare un semplice decotto. Sminuzzare le noci (il guscio è morbido), metterle in 1,5L d’acqua e portare a ebollizione. Abbassare la temperatura e lasciare l’acqua bollire per 10 minuti (importante che bollisca appena se no il liquido evapora)

Passato il tempo di ebollizione, lasciate riposare il decotto per almeno 30 minuti. Si possono lasciare anche 12 ore. Per esempio se fate il decotto la sera potete lasciarlo riposare tutta la notte. Non ho mai provato, ma con una posa minima di 30 minuti già funziona.

le noci rilasciano la schiuma
La mousse delle noci indiane

Spremete con una forchetta o anche con uno schiacciapatate il guscio delle noci che rilascerà nell’acqua tantissima schiuma.

Filtrate il liquido e Mettetelo in una bottiglia. Lo shampoo è pronto

Come usare lo shampoo

  • Consiglio il primo shampoo con i capelli asciutti. Mettete bene l’acqua sulla radice, massaggiate e fate scivolare il liquido sulle lunghezze. Massaggiate il cuoio capelluto per qualche minuto.
  • Risciacquate ed eseguite il secondo shampoo allo stesso modo.
  • Alla fine fate sempre un risciacquo con acqua fredda e aceto (1 cucchiaio su 1 litro d’acqua).  L’acqua acida serve a riequilibrare il Ph della cute (anche quando fate lo shampoo chimico) e a chiudere bene le squame dei capelli, rendendoli lucidi. Non abbiate paura l’odore dell’aceto non rimane sui capelli.

Non sentirete la mousse tra le dita, come in uno shampoo normale. Questo è un fattore che dovrete superare. Il fatto di non avere la schiuma tra le mani vi farà dubitare dell’effetto lavante dello shampoo.

Pro dello Shampoo

  • Pone fine a dermatiti del cuoio capelluto
  • Rende il colore piu’ naturale
  • Rende i capelli forti, sani e brillanti

Contro dello shampoo

  • Lo Shampoo, privo di tensioattivi (agenti chimici per creare l’effetto mousse), non fa schiuma mentre vi lavate. 
  • Potreste avere l’impressione che non lavi i capelli.
  • La consistenza dello shampoo è completamente liquida e puo’ dare problemi rispetto alla nostra sensazione di avere lo shampoo tra le mani.

L’ho testato, dopo un impacco con olio di ricino (il piu’ viscoso tra gli oli) e i capelli erano puliti e privi di tracce d’olio. 

Quindi state tranquille…lo shampoo lava anche se è liquido e non fa la mousse

Il mio consiglio : provate e non vi fate scoraggiare dalle sensazioni diverse. Ne vale la pena.  I vostri capelli saranno bellissimi, forti e lucidi.

Dove trovare le noci: nei negozi on line. Digitate su google « Noci lavanti » e dovrete solo scegliere

Caterina Luchetti
Caterina Luchetti

Insegnante di Qi Gong, Meditazione e Life Coach. Sono Marchigiana e vivo a Nizza da più’ di 14 anni. Il mio percorso è il risultato di tanti incontri e di una sola morale « Nulla accade per caso ».
e-mail: caty.slowlife@gmail.com

Find me on: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *