• Aumentare le difese immunitarie per proteggerci dal freddo e dai mali invernali è la giusta strategia …
  • La città di Nizza ha ospitato l’VIII° Congresso internazionale delle vittime del terrorismo, per …
  • Le métabolisme de base fait partie intégrante de notre dépense calorique quotidienne. …
  • Cos’è la Super salute ? E quali sono i segnali che indicano che siamo sulla …
  • I benefici di una vacanza al mare

    Vacanza al mare?  Un momento di puro relax e divertimento ma non solo. Il mare puo’ infatti rappresentare una vera e propria medicina naturale per il nostro organismo. Acqua del mare, sabbia, sole e salsedine sono elementi ricchissimi di proprietà benefiche, un toccasana perfetto per il nostro corpo.

    vacanza al mare

    Ecco i benefici di una vancanza al mare

    Il sole permette di sintetizzare la vitamina D, preziosa per rinforzare le ossa e il sistema immunitario. Raggiungere una corretta dose giornaliera di vitamina D è ovviamente più facile in estate, soprattutto in occasione di una vacanza al mare quando la percentuale di pelle esposta al sole è largamente maggiore.

    Il sole, tuttavia, è da usare con cautela. Fa bene alle ossa ma è nemico della pelle. Sono sufficienti 20 minuti di esposizioneal sole estivo, meglio nelle ore meno calde della giornata, per ottenere tutti i benefici della preziosa vitamina D. Per il resto del tempo in cui si rimane esposti al sole e’ sempre consigliabile usare creme solari ad alta protezione per proteggersi dai dannosi raggi UV.

    La sabbia bagnata diventa un ottimo esfoliante, soprattutto per i nostri piedi. Inoltre, l’acqua di mare in sé contribuisce a donare elasticità alla pelle, essendo molto ricca di minerali. I raggi solari invece asciugano la pelle e questo risulta utile soprattutto per le persone che soffrono di patologie cutanee, come la psoriasi.

    L’aria del mare, ricca di iodio, dà sostegno alle difese immunitarie del corpo. Migliora la salute di bronchi e polmoni, aiutando a combattere eventuali congestioni nasali. Nel complesso migliora la nostra respirazione.

    Più’ movimento e attività fisica. Quando siamo al mare sono molte le occasioni che si presentano per muoversi un po’: una nuotata, una passeggiata sul bagnasciuga…. Camminare su una superficie irregolare e morbida come la sabbia ci consentira’ un maggiore consumo energetico. La stanchezza del mare a fine giornata, invece, faciliterà un ottimo sonno notturno.

    Miglioramento dell’umore e meno ansia. Mare e sole sono potenti antidepressivi naturali e trascorrerci anche solo qualche ora al giorno permette di migliorare l’umore, allontanando la depressione.  Il rumore del mare è benefico per il nostro sistema nervoso e permette di calmare l’ansia, favorendo il rilascio di dopamina e serotonina. Anche stare in compagnia, fare attività fisica, stendersi al sole sono ottime alternative per migliorare l’umore. Una camminata sulla sabbia non ci farà fare solo esercizio fisico, ma è anche un buon modo per stimolare le migliaia di terminazioni nervose che si trovano sotto i nostri piedi, agendo proprio come un autentico massaggio. 

    L’acqua di mare puo’ essere considerata un farmaco naturale perché

    Contiene diversi minerali che aiutano a rafforzare il sistema immunitario e a liberare il corpo dalle tossineAiuta a far guarire velocemente tagli e ferite.

    E’ caratterizzata da un naturale effetto drenante che riduce sensibilmente il problema della ritenzione idrica. Questa azione è dovuta principalmente alla sua temperatura, che essendo piuttosto bassa, stimola sia il sistema cardiocircolatorio che linfatico ed accelera il metabolismo del nostro corpo.

    E’ preziosa per l’organismo grazie alla sua composizione ricca di vitamine, sali minerali e sostanze benefiche. Infatti non si tratta di semplice acqua salata, ma di un “cocktail” di elementi estremamente utili alla salute del nostro organismo. Il cloruro di sodio è certamente uno dei componenti principali,rappresentando da solo in media il 70-80% circa dei sali disciolti nell’acqua di mare. Ma fattori esterni come le correnti, la vicinanza di consistenti affluenti di acqua dolce influenzano notevolmente sia la percentuale di cloruro di sodio, sia quella di altri sali minerali di cui il mare è molto ricco: come calcio, magnesio, potassio, zolfo, oltre a fosfati e nitriti (liberati dalle alghe) ed oligoelementi come iodio, fluoro, silicio e stronzio. Una tale varieta’ e concentrazione di sostanze disciolte nell’acqua di mare non può che rappresentare la base dei numerosi benefici per il nostro organismo che dal mare può, quindi, ricavare un prezioso rimedio naturale.

    Il processo naturale che sta alla base di tutte queste proprietà è il principio dell’osmosi che dona all’acqua di mare proprietà antibatteriche ed antimicotiche svolgendo un’azione purificante sulla cute migliorando problematiche come acne, punti neri ed eccessiva secrezione sebacea. L’osmosi in combinazione con la presenza di cloruro di sodio e zolfo consentono all’acqua di mare di accelerare i processi di cicatrizzazione ed attenuare alcuni segni che sfigurano l’epidermide. Inoltre gli antiossidanti in essa contenuti consentono di trattare efficacemente inestetismi cutanei come le smagliature, mentre le proprietà antinfiammatorie si possono rivelare utili in presenza di problematiche come eczemi, dermatiti e psoriasi. 

    Infine, ma non di minore importanza, la stimolazione della microcircolazione durante l’immersione, in sinergia con il sale le permette di intervenire con efficacia sugli inestetismi della cellulite, della ritenzione idrica e delle adipositàlocalizzateriducendo in maniera sensibile sia la pelle a buccia d’arancia che il gonfiore degli arti inferiori. I sali minerali in contenuti nell’acqua di mare, oltre al resto, favoriscono il galleggiamento ed il conseguente rilassamento muscolare, conferendo anche preziose virtù antistress. 

    L’acqua del mare contiene anche una grande quantità di iodio, la cui carenza può rappresentare un problema serio per il nostro corpo, soprattutto per il fatto che è il costituente principale degli ormoni tiroidei.Quando non ne assumiamo abbastanza infatti, la tiroide fatica a produrre questi ormoni, compromettendo lo sviluppo corretto del sistema nervoso centrale, in modo particolare nei bambini. Trascorrere un periodo al mare è quindi la soluzione giusta, per beneficiare anche di un’alimentazione ricca di iodio: pesci, crostacei e frutti di mare.

    Eugenio Mariani
    Eugenio Mariani

    Laureato in Farmacia all’Università degli Studi di Trieste (1986) opero da oltre 30 anni nel settore farmaceutico dove ho sempre ricoperto e ricopro posizioni apicali nella gestione aziendale. 
    Da sempre mi sono interessato ed appassionato a tematiche legate al benessere, alimentazione e salute.  Ho sempre vissuto a Milano e dal 2008 vivo e lavoro in Svizzera a Lugano.

    La comunicazione Nonviolenta: di che si tratta?

    La comunicazione Nonviolenta: di che si tratta? View Post

    Triangle de légumes et mozzarella

    Triangle de légumes et mozzarella View Post

    Padri e madri ma non più coniugi : che …

    Padri e madri ma non più coniugi : che fare? View Post

    Qi Gong, la danza per il benessere di …

    Qi Gong, la danza per il benessere di corpo e mente. View Post

    Al Centro Cérès di Nizza è possibile …

    Al Centro Cérès di Nizza è possibile ritrovare il piacere del cibo View Post

    Quand la philosophie devient un jeu pour les …

    Quand la philosophie devient un jeu pour les enfants View Post