Purifichiamoci con la riflessologia plantare in primavera

In primavera la parola d’ordine è disintossicarsi e la riflessologia plantare ci puo’ dare una mano.

riflessologia in primavera

In medicina tradizionale cinese, il periodo invernale costituisce l’ancoraggio alla Terra in cui il corpo si è riposato come se fosse in letargo. L’inverno è il profondo, l’intuito , il periodo in cui i progetti sono concepiti, come la vita nel grembo materno. L’elemento associato all’inverno, è l’Acqua perchè è nell’acqua che inizia la vita.

Con l’arrivo della primavera, i sensi si risvegliano seguendo lo stesso procedimento di riapertura verso la vita, che caratterizza la natura in tutte le sue forme. I fiori, gli alberi, si ergono verso la luce e si tingono di bei colori vivi e gioiosi.

Noi, allo stesso modo, riprendiamo le nostre attività interrotte nell’inverno e un’energia nuova ci spinge a svegliarci dopo l’immobilità. Quello che era in noi, in fase di maturazione, è adesso pronto a venire alla luce e a raccogliere i suoi frutti. 

In medicina tradizionale cinese l’elemento associato alla Primavera è il Legno.

Rappresenta l’albero forte e stabile con le sue radici, ma anche flessibile e adattabile per restare integro in caso di una tempesta.

Anche il nostro corpo si muove verso l’esterno e in armonia con il movimento interno, quello delle funzioni del corpo. Una disarmonia fra i due, bloccherà la nostra fluidità verso quei progetti e realizzazioni che giacevano assopiti durante l’inverno.

Cosa possiamo fare per aiutare dolcemente questo risveglio e prepararci ad affrontare le avversità in un movimento fluido e armonioso ?

L’elemento Legno, in medicina tradizionale cinese, è mantenuto in equilibrio nel corpo, dal fegato e dalla vescicola biliare. Durante l’inverno, il fegato ha lavorato molto : un’alimentazione ricca di proteine, l’influenza e altri mali di stagione hanno affaticato il fegato e la vescicola biliare.

Tra l’altro un fegato alterato, è causa anche di emozioni dannose come la rabbia e la frustrazione.

E’ essenziale quindi disintossicarlo e ripulirlo delle tossine che ha accumulato, rimetterlo a nuovo per sostenerci bene nei nostri movimenti verso la vita, perchè questo organo è anche quello che ci fornisce il sangue necessario all’attività muscolare. Regola la circolazione e la buona ripartizione dell’energia e del sangue nel nostro corpo.

Una seduta di riflessologia plantare, con i suoi movimenti mirati che coniugano massaggio e stimolazione di punti riflessi, agirà in modo benifico sul fegato e lo aiuterà a ristabilizzarsi e a depurarsi.

riflessologia a primavera

Questa tecnica interviene sulle zone plantari che sono in risonanza con i nostri organi, inviando ad essi un messaggio di auto equilibrio.

Durante circa un’ora, il riflessologo tratterà le zone corrispondenti al fegato, alla vescicola biliare, al sistema digestivo e al sistema nervoso e adatterà la seduta in base ai problemi della persona.

La seduta di riflessologia plantare è un ottimo trattamento di prevenzione consigliato anche e soprattutto nei cambiamenti di stagione.

Serena Rizzello
Serena Rizzello

Di formazione letteraria, ho lasciato Genova, la mia città natale, per insegnare italiano in Francia. La mia crescita personale ha coinciso con la scoperta delle discipline naturali.
Riconoscendo l’importanza delle tecniche corporee sul benessere psico-fisico, ho voluto formarmi ai massaggi e successivamente alla riflessologia plantare. Ho quindi aperto uno studio a Nizza in cui potere esercitare queste professioni. E-mail : srizzello77@gmail.com

Find me on: Web | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *